Pellegrinaggio: la città di Gerusalemme

28 giugno 2019

Oggi la nostra meta è Gerusalemme...

Oltre alla visita dei quattro quartieri (armeno, ebraico, arabo e cristiano), abbiamo raggiunto le stesse mete che furono di Gesù Cristo stesso: dal Cenacolo, alla Chiesa della Dormizione di Maria; per poi salirei sul Monte degli Ulivi dove Gesù si ritira a pregare dopo l'ultima cena con i 12 e prima della passione, con sosta alla chiesa che conserva la Grotta del Pater Noster. Sempre a piedi, verso il Dominus Flevit dove si ricorda il lamento di Gesù sulla città, per giungere infine alla Basilica del Getsemani. E infine la Via crucis fino al Golgota, al Santo Sepolcro luogo della sua morte e resurrezione. La Basilica per gli ortodossi è "Resurrectionis"...

Il mese di luglio è anche momento per il "festival delle luci", appuntamento che ormai si rinnova ogni anno. Il Festival delle Luci di Gerusalemme è uno dei festival che hanno luogo ogni anno, dal 2008, nella Città Vecchia di Gerusalemme e che attrae centinaia di migliaia di visitatori da tutto Israele e dall’estero.

Non si tratta della “Chanukkah”, la seconda più importante celebrazione religiosa del popolo ebraico, che ricorda la liberazione di Israele dagli occupanti ellenici. Questa festività, celebrata nel periodo tra novembre e dicembre, fa riferimento alla dedicazione dell’altare del Tempio di Gerusalemme dopo l’occupazione ellenica durante il Secondo secolo avanti Cristo, quando gli occupatori cercarono di sradicare gli elementi fondamentali della religione ebraica proibendone il culto.
Questo Festival è un suggestivo progetto voluto dall’Autorità dello Sviluppo di Gerusalemme e del Municipio. È diventato

Leggi tutto: Pellegrinaggio: la città di Gerusalemme

Pellegrinaggio: Gerusalemme e deserto

27 giugno 2019

Siamo infine arrivati a Gerusalemme. Avremo modo di visitare questa antica città. Nel frattempo ieri sera c'è stato un primo contatto: un incontro con fra Artemio Vitores Gonzales, frate presso la Custodia di Terra Santa per quasi 50 anni in cui ha visto tre guerre, due intifade, un periodo in cui per 10 anni sono rimasti solo i frati senza pellegrini! Una bella testimonianza sul significato e sull'importanza dei pellegrinaggi, che permettono ai cristiani che vivono qui di poter mantenersi e consentirgli di rimanere in Terra Santa. L'attività dei frati è concentrata su quattro temi: aiutare i cristiani a trovare una lavoro, adoperarsi per l'istruzione, aiutarli a trovare una casa e nell'assistenza medica.

La giornata è stata incentrata nel deserto: 

Leggi tutto: Pellegrinaggio: Gerusalemme e deserto