Buona Pasqua! messaggio del p. Custode

12 aprile 2020

dal sito della Custodia - (link al testo completo)

"Siamo dentro la basilica del Santo Sepolcro, a pochi passi da qui si trova la tomba vuota dove il corpo di Gesù era stato sepolto la sera del Venerdì Santo e pochi metri più in alto c’è il Calvario, dove poche ore prima Gesù era stato crocifisso ed era morto.
Se con la fantasia torniamo indietro nel tempo al mattino di Pasqua, al posto della basilica possiamo vedere una cava dismessa, un sepolcro nuovo scavato nella roccia e una grande pietra rotonda che è stata rovesciata. Qui dove mi trovo io, al posto del pavimento in marmo c’è l’erba verde della primavera, forse anche qualche albero fiorito.

Oggi, proprio mentre la pandemia sta ancora seminando morte in tutto il mondo, sento che tocca a me, a te, a ciascuno di noi accogliere l’invito che Gesù ha fatto a Maria Maddalena: “Va dai miei fratelli e racconta che mi hai incontrato! Racconta che sono vivo! Racconta che la mia tomba è vuota! Racconta che il pungiglione del male è stato spezzato, può ancora ferire ma non può più uccidere! Racconta che la paura, l’angoscia, la disperazione e la morte sono vinte, per sempre! Racconta che la vita ha ancora senso. Racconta che qui è nata un’umanità nuova!”.
Buona Pasqua, quest’anno, soprattutto agli ammalati, ai loro familiari, agli infermieri e ai medici che li assistono. Buona Pasqua a coloro che si trovano a passare da questo mondo al Padre, assieme a Gesù. Buona Pasqua a tutti coloro che stanno mettendo a rischio la vita per garantire i servizi essenziali alla nostra società.
Buona Pasqua a ciascuna e a ciascuno di voi e alle vostre famiglie. Sia il Cristo Risorto a custodirvi nella speranza e a farvi intravedere la vita che sgorga da questa tomba vuota.

Buona Pasqua".

Fr. Francesco Patton, Custode di Terra Santa